Trasferitomi a Bologna per studiare Giurisprudenza, mi sono sin da subito accorto di quanto mi mancassero i profumati manicaretti cucinati da mamma e nonna e di quanto la mia dieta da studente fuori sede non potesse variare più di tanto dalla pasta al tonno, date le mie scarsissime doti culinarie.

Così, preso da uno spirito di ribellione misto a una buona dose di incosciente coraggio, ispirato dai consigli e dalle lezioni di Sonia Peronaci sul web, mi sono armato di pentole, mestoli e di buona volontà per cambiare il mio pastatonnoso destino!

Ha avuto inizio così, quindi, la mia avventura attraverso lo studio degli ingredienti, la sperimentazione in cucina, la ricerca delle vere ricette della tradizione per portare nella mia tavola  bolognese i profumi e i ricordi della mia infanzia siciliana – oltre a qualcosa di “commestibile” e gustoso.

Entrato ormai in questo vortice, sono stato letteralmente risucchiato dalla passione tanto da collaborare assieme alla mia coinquilina alla creazione del Blog Morsodifame.

Mi sono poi, per caso, approcciato al mondo delle videoricette su YouTube grazie alla mia amica Martina, che, in Germania per l’Erasmus, mi chiese di spiegarle come fare la piadina con un video.

Dal momento che ci misi tre giorni a registrare e montare, decisi di ripagare i miei sforzi condividendo il video – seppur abbastanza orripilante – col mondo intero (ma perché no?).

Ha inizio, quindi, un altro capitolo della mia avventura in cui, oltre a continuare a cimentarmi in cucina, ho sperimentato la fotografia, il video, i programmi di grafica e montaggio (insieme alle crisi di nervi).

 

 

Grazie a youtube, ho poi collaborato per un periodo col blog Fatto in casa da Benedetta con anche i 55winston55, Life and Chiara e Polvere di riso.

Insomma, ormai amante del ragù, delle tagliatelle, ma con la pasta alla norma nel cuore, eccomi a coronare questo percorso sul web con questo blog, condividendo anche qui le mie ricette con la speranza che, navigare su fabriaifornelli, possa essere per voi una piacevole e deliziosa esperienza.

Non resta che ringraziarvi per la vostra compagnia durante questa impegnativa, ma coinvolgente avventura.

 

Vostro,
Fabri

Chiudi il menu